Pubblicato il 03/09/2019

US Open 2019: Berrettini morde la mela, è nei quarti!

autore: Cesare Fabrizi
US Open 2019 Berrettini morde la mela, è nei quarti!
US Open 2019: Berrettini morde la mela, è nei quarti!

Matteo Berrettini è nei quarti di finale degli US Open 2019. Sconfitto il russo Andrey Rublev in 3 set. Grande prova di maturità dell’azzurro, che gioca un tennis a metà tra il classico e il moderno, alternando alle botte da fondo campo tipiche del tennis odierno le rotazioni e i tagli che venivano utilizzati molto nel passato.

LEGGI ANCHE: Masters 1000 Cincinnati: Medvedeev fa sua la finale

US Open 2019: cronaca dell’incontro

Il tennista romano inizia alla grande il suo ottavo di finale degli US Open 2019. Berrettini riesce a contenere il gioco di Rublev, che prevede solo una pressione da fondocampo senza alcun tipo di varianti, togliendo peso alla palla con il back di rovescio per poi colpire con grande violenza col colpo forte, il diritto. Anche in risposta il romano riesce a contenere molto bene il russo, che gioca troppe seconde, mentre Berrettini con la prima di servizio è implacabile. Il primo set si conclude con un netto 6-1 per l’azzurro.

Il secondo parziale è più combattuto: Rublev alza la percentuale di prime palle in campo, senza però variare il canovaccio del suo gioco da fondocampo. Berrettini inizia a faticare sul suo turno di servizio ma non perde mai la battuta. Alla fine il romano riesce a strappare il servizio al russo e ad aggiudicarsi il set per 6-4.

Il terzo parziale è una battaglia: Rublev prova con tutte le sue forze a ribaltare il risultato, Berrettini fa fatica a rispondere al servizio del russo, cresciuto durante la partita, mentre il moscovita inizia a prendere le misure sulla seconda di servizio dell’italiano. Poi sul 5-5 la svolta: Berrettini riesce a strappare la battuta a Rublev e può servire per il match. Qui però l’azzurro ha un calo di tensione e si fa controbreakare: il set va al tie-break. I primi 5 punti del game decisivo sono contro il servizio, c’è grande battaglia in campo ma alla fine il romano si aggiudica il tie-break per 8-6e la partita per 6-1 6-4 7-6. Berrettini approda così ai quarti di finale degli US Open 2019.

Berrettini, nell’intervista post partita, ha affermato di aver giocato un match fantastico, variando il gioco, mentre Rublev ha detto di non aver saputo cosa fare perché il suo avversario è stato troppo superiore.

Quarti di finale: sfida Berrettini-Monfils

Domani, Matteo Berrettini affronterà nei quarti l’esperto e talentuosissimo francese Gael Monfils. Per la prima volta da quando lo Slam newyorkese si gioca sul cemento, dopo 42 anni dall’ultima volta, allora fu Corrado Barazzutti, avremo un italiano nei quarti di fianle degli US Open. L’incontro sarà tuttaltro che semplice: Monfils in questo torneo ha già raggiunto le semifinali nel 2016 e quest’anno, quando non è stato tormentato da problemi fisici, ha giocato benissimo.

Il vincente di questa partita affronterà il vincente della sfida fra Rafa Nadal e Diego Schwartzmann, con lo spagnolo probabile vincitore. Una semifinale dello US Open 2019 tra Nadal e Berrettini sarebbe affascinante e molto emozionante per noi italiani.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it