Pubblicato il 03/09/2019

Uragano Dorian: percorso, morti e feriti. I danni in America

autore: Giuseppe Spadaro
Uragano Dorian: percorso, morti e feriti. I danni in America

L’Uragano Dorian continua a devastare da giorni gli Stati Uniti. Come purtroppo può accadere in questi casi, si è trattato di fenomeno di grandi proporzioni che ha colpito soprattutto le Bahamas. Secondo quanto riferito dal Centro nazionale Usa per gli uragani al momento Dorian è stato declassato a categoria 2 (partendo da categoria 5).

Uragano Dorian, le vittime

Non ci sono certezze circa la direzione e conseguente traiettoria anche se, a quanto pare, successivamente la perturbazione potrà riguardare la Florida. Cinque le vittime accertate e decine sono stati finora i feriti. Ne ha dato notizia anche il premier delle Bahamas Hubert Minnis che non ha esitato a parlare di “una tragedia storica” con “devastazioni senza precedenti”.

Tra i morti c’è anche un bambino di 8 anni. E, oltre alle vittime ed ai feriti, ci sarebbero anche persone intrappolate e diversi dispersi. Un’altra complicazione è rappresentata dalla difficoltà degli aiuti che devono intervenire in zone devastate dallo stesso uragano che si è scagliato in tutta la sua forza in varie zone degli Stati Uniti. Oltre alla guardia costiera degli Stati Uniti sono anche intervenuti diversi elicotteri.

Uragano Dorian, traiettoria e velocità raggiunta

Gli esperti del National Hurricane Center hanno fatto sapere che pur ancora pericoloso l’Uragano dovrebbe aver perso parte della sua forza e di conseguenza dovrebbe creare minori danni nelle prossime ore. La velocità dei suoi venti è diminuita a 175 km/h, rispetto ai 350 chilometri orari raggiunti nei giorni scorsi.

Per rendere ancora meglio la portata dell’evento è utile evidenziare che sono stati cancellati 2700 voli. L’allerta resta alta in quanto non si conosce e non è possibile prevedere la traiettoria dell’uragano Dorian. Si temono inoltre nuove inondazioni.

I tweet di Luca Parmitano

“Zoom dentro la tempesta Dorian”. Questa il testo di un tweet dell’1 settembre dell’astronauta Luca Parmitano pubblicato con le foto dalla Stazione spaziale internazionale dell’uragano che si sta dirigendo verso gli Stati Uniti dopo aver travolto le Bahamas. Poco fa Parmitano, sempre via twitter, ha pubblicato un’altra foto col seguente commento: “Dorian, la sua maestosa potenza visibile anche in allontanamento”.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
    Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →