Sole a catinelle: curiosità film, trama e cast completo. Stasera in tv

Pubblicato il 8 Ottobre 2019 alle 17:12
Aggiornato il: 9 Ottobre 2019 alle 23:47
Autore: Adriana Moraldo
Sole a catinelle: curiosità film, trama e cast completo. Stasera in tv

Siete in cerca di una divertente commedia? Allora Sole a catinelle potrebbe fare al caso vostro. La pellicola del 2013, in onda stasera 8 ottobre 2019 alle 21.21 su Canale 5, è stata diretta da Gennaro Nunziante, regista, attore e sceneggiatore cinematografico noto al grande pubblico per film come Cado dalla nubi, Che bella giornata, Quo vado e Il vegetale.

Lo spassoso lungometraggio segue le avventure di Checco, giovane padre che ha promesso al figlio una vacanza da sogno senza però avere alcuna risorsa economica. Ma qual è la sinossi di Sole a catinelle?

Sole a catinelle: trama del film stasera in tv

Sole a catinelle racconta la storia di Checco, venditore di aspirapolvere in che vive con la moglie e il figlio Nicolò. Dopo un periodo di ottimi affari, sembra che nessuno sia più interessato ad acquistare le scope elettriche portando così l’uomo ad avere grossi problemi economici. Nonostante la precaria condizione lavorativa, l’ambizioso padre promette al figlio, reputando impossibile l’impresa, di regalargli una vacanza da favola qualora ottenga 10 in tutte le materie. Il bambino però riesce a portare a termine l’ardita missione e, sicuro che il padre non lo deluderà, attende il suo premio. La moglie, oramai stanca dell’atteggiamento perpetrato dalla sua dolce metà in questi anni, incredula scopre che il marito pur non avendo soldi ha intenzione di onorare il patto stretto con Nicolò.

A questo punto il protagonista di Sole a catinelle parte con il bambino alla volta del Molise con la speranza di vendere qualche aspirapolvere e regalare qualche giorno di divertimento al piccolo. Fallito il tentativo di far acquistare i suoi prodotti, l’incontro con una donna ricchissima e suo figlio cambierà il viaggio di Checco e Nicolò. Cosa succederà?

Il cast completo del film

Protagonista di Sole a catinelle è Checco Zalone. Robert Dancs veste i panni di Nicolò, Miriam Dalmazio quelli di Daniela e Aurore Erguy che è Zoé. Inoltre Ruben Aprea recita la parte di Lorenzo, figlio di Zoé, Valeria Cavalli quella di Giulietta/Juliette Marin e Orsetta De Rossi è Domiziana. Matilde Caterina è zia Ritella e Stefano Sabelli è Onofrio.

Hanno partecipato al film anche Daniela Piperno nel ruolo di Giovanna, Lydia Biondi in quello di Carolina, maestra di Nicolò e Augusto Zucchi è Piergiorgio Bollini. Marco Paolini è Vittorio Manieri, Alessandro Bressanello interpreta il dottor Giacomo Surace e Angie Alexander è la segretaria Risorse Umane. Mimmo Mignemi veste i panni del papà di Daniela, Claudia Brovedani quelli di Olga Bollini e Maurizio Lastrico che è Ludovico, papà di Lorenzo. Completano il cast di Sole a catinelle Elettra Dallimore Mallaby nella parte dell’attrice del set cinematografico, Gaia Padovan in quella della psicologa scuola elementare di Nicolò e Paolo Braghetto nel ruolo del sindacalista.

Sole a catinelle: curiosità del film

Forse non tutti sanno che Sole a catinelle è il terzo film che ha come protagonista il comico pugliese. Inoltre nella scena in cui Nicolò formula l’ipotesi di una sua presunta omosessualità si sente in sottofondo il brano sui gay in versione spagnola cantata da Checco Zalone nella pellicola di Cado dalle nubi.

La commedia, a fronte degli 8 milioni di euro di budget, ha riscosso un successo straordinario. Infine l’opera è stata prodotta da Taodue e ha ottenuto nel 2014 una candidatura a David di Donatello.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Adriana Moraldo

Laureanda in Lettere Moderne è appassionata di cinema, letteratura e musica. Collabora con Termometro Politico da ottobre 2018. Attualmente si occupa della sezione Termometro Quotidiano e scrive articoli di tempo libero, spettacolo, cinema e televisione.
Tutti gli articoli di Adriana Moraldo →