Giro di Lombardia 2019: vince Mollema nel nome di Gimondi

Pubblicato il 12 Ottobre 2019 alle 17:25 Autore: Cesare Fabrizi

Giro di Lombardia 2019: vince Mollema nel nome di Gimondi.

Bauke Mollema si è aggiudicato il Giro di Lombardia 2019, la classica delle foglie morte, l’ultima corsa davvero importante della stagione. L’olandese si è imposto lasciandosi alle spalle due grandi corridori come Valverde e Bernal, rispettivamente 2° e 3°. Male Vincenzo Nibali, apparso fuori forma e lontano dai big, staccatosi sul Civiglio dopo essere stato colpito da una borraccia e aver rischiato di cadere.

LEGGI ANCHE: The Bauke Mollema Day

Giro di Lombardia 2019: la cronaca della corsa

La corsa è stata caratterizzata dalla fuga di otto corridori. E’ però sul Muro di Sormano che ha avuto inizio la vera gara: nel gruppo dei migliori sono rimaste poche decine di corridori, mentre davanti si sono avvantaggiati Buchman e Wellens. La corsa è poi esplosa sul Civiglio, a 20 km dal traguardo: complice l’attendismo dei big, Bauke Mollema, che in precedenza si era staccato,è rientrato sul gruppo di testa e in contropiede ha attaccato tutti. L’olandese, che non era considerato uno dei favoriti per la vittoria, è stato lasciato andare, mentre i big continuavano a marcarsi.

Ma in realtà Mollema non lo hanno più ripreso, con Roglic, Bernal e Valverde che ci hanno provato negli ultimi chilometri a ricucire, quando ormai il vantaggio dell’olandese era però troppo alto. Così il ciclista della Trek-Segafredo si è aggiudicato il Giro di Lombardia, nell’edizione dedicata a Felice Gimondi, scomparso soltanto pochi mesi fa. Edizione come sempre avvincente e che ha visto protagonisti grandi campioni, soprattutto nella parte finale, caratterizzata da scatti e da tentativi di chiudere sul vincitore di giornata. Sul palco, durante la premiazione, Mollema ha mostrato tutta l’emozione commuovendosi mentre viene sonava l’inno olandese.

La carriera di Bauke Mollema

Il vincitore del Giro di Lombardia 2019 quest’anno era già arrivato quinto al Giro d’Italia e aveva vinto con l’Olanda la staffetta mista ai Campionati del mondo. Nel 2016 si era aggiudicato la Classica di San Sebastiàn e vanta anche una vittoria di tappa al Tour de France e una alla Vuelta. Mollema è un atleta completo, forte in salita e che sa difendersi a cronometro. Ha una pedalata facile da riconoscere, caratterizzata dal movimento di spalle per cercare una maggiore spinta. Considerato un non vincente per i tanti piazzamenti nelle Grandi Corse a tappe, nelle corse di un giorno con asperità riesce a dare il meglio di sé. E’ alla prima vittoria in una Classica monumento.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it