Bimbo precipitato a Milano: condizioni gravi, la ricostruzione dei fatti

Pubblicato il 18 Ottobre 2019 alle 15:22
Aggiornato il: 21 Ottobre 2019 alle 09:16
Autore: Daniele Sforza
Bimbo precipitato a Milano: condizioni gravi, la ricostruzione dei fatti

Questa mattina, venerdì 18 ottobre 2019, alle ore 9.45, un bambino è caduto per tre piani all’interno della scuola Giovanni Battista Pirelli di via Goffredo da Bussero, zona Bicocca, Milano. Stando alle prime ricostruzioni dei carabinieri, il bambino, che frequenta la prima classe, non sarebbe stato spinto, ma avrebbe fatto tutto da solo, scavalcando la ringhiera che separa le scale dal vuoto. La caduta è stata di una decina di metri, visto che dal piano 2 il bambino è scivolato fino al piano -1, come ha spiegato il capitano della Compagnia Porta Monforte, Silvio Maria Ponzio.

Bimbo precipitato a Milano: soccorsi subito sul posto

Sul posto sono subito intervenute due ambulanze del 118 e un’auto medica: sul luogo sono arrivati anche i carabinieri, che si sono operati per ricostruire la dinamica dei fatti e interrogare il personale scolastico. Davanti alla scuola sono accorsi anche diversi genitori degli alunni, visibilmente angosciati dal fatto, molti dei quali hanno ripreso i ragazzi anticipatamente per riportarli a casa.

Bimbo precipitato a Milano: il bimbo sarebbe caduto da solo dalla ringhiera

E proprio ascoltando le dichiarazioni dei genitori si è venuto a sapere che la ringhiera incriminata risulta piuttosto alta anche per un adulto, pertanto si sta cercando di capire come abbia fatto un bambino piccolo a scavalcarla e a precipitare nel vuoto. A ogni modo il pubblico ministero di Milano Francesco Ciardi, in occasione dell’apertura di un fascicolo per lesioni colpose, ha dato disposizione di effettuare accertamenti sulla ringhiera, nonché su altri presidi all’interno della scuola.

Roberto Fiacchini indagato: chi è il figlio adottivo di Renato Zero

Gli ultimi aggiornamenti sulle sue condizioni

Le condizioni del bambino sono gravi. Questi ha infatti riportato un trauma cranico. Arrivato all’ospedale Niguarda, i medici lo hanno trasferito subito in sala operatoria per ridurgli la pressione intracranica. La prognosi è riservata.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →