WhatsApp: aggiunta gruppi cambia col nuovo aggiornamento. Le novità

Pubblicato il 11 Novembre 2019 alle 15:35 Autore: Daniele Sforza
WhatsApp: aggiunta gruppi cambia col nuovo aggiornamento. Le novità

È in arrivo un nuovo aggiornamento su WhatsApp che farà felici chi detesta essere inserito nei Gruppi da persone della sua rubrica o da perfetti sconosciuti. Lo ha comunicato la stessa azienda, concretizzando così una novità in merito di privacy che era attesa da un po’ di tempo. Oggi, infatti, è possibile essere inseriti nei gruppi “a propria insaputa”: basta avere un numero di telefono per farlo accedere a un gruppo. L’unico modo per uscirne è abbandonarlo, con tanto di notifica visualizzabile a tutto il gruppo che l’utente ha abbandonato quella conversazione e dunque il gruppo. Con tanto di conseguenze spiacevoli a livello personale, un po’ come la doppia spunta, alla cui visualizzazione, si presume, debba seguire per forza una risposta immediata.

WhatsApp: novità privacy e gruppi con l’aggiornamento

Con il nuovo aggiornamento sarà sufficiente recarsi sulla voce Impostazioni dell’applicazione, quindi selezionare Account, Privacy e infine Gruppi. Qui si avrà la possibilità di scegliere tra 3 opzioni, che sono le seguenti:

  • Tutti: ovvero, qualsiasi persona (anche sconosciuta) potrà unirvi a un gruppo. Insomma, quello che succede ora, senza alcun cambiamento.
  • I miei contatti: solo i contatti presenti in rubrica avranno la possibilità di inserire il vostro numero in un gruppo.
  • I miei contatti eccetto: ovvero si potranno selezionare le eccezioni, quindi i contatti presenti in rubrica che non saranno autorizzati a inserirvi in un gruppo WhatsApp.

In questi ultimi due casi, l’amministratore del gruppo (ovvero il numero che non compare tra i contatti in rubrica o fa parte delle eccezioni oppure un numero sconosciuto) potrà comunque invitare il soggetto a unirsi al gruppo tramite notifica privata. Dall’altra parte si avranno 3 giorni di tempo per accettare l’inserimento nel gruppo, scaduti i quali la richiesta decade.

Miglior smartphone novembre 2019: prezzo, fasce e modelli

WhatsApp contro i gruppi sospetti

A proposito di gruppi, WhatsApp sta attualmente controllando tutti quelli sospetti o illeciti, riconducibili a tematiche come razzismo, violenza e perversioni sessuali. Una volta scoperti, avviene il ban permanente dell’utente, poiché si violano le condizioni e i termini generali del servizio. È quanto emerge da una discussione su Reddit.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
    Tutti gli articoli di Daniele Sforza →