Qualità della vita 2019: classifica città italiane, ecco la top 10

Pubblicato il 25 Novembre 2019 alle 10:16 Autore: Daniele Sforza
Qualità della vita 2019: classifica città italiane, ecco la top 10

Quali sono le città con la migliore qualità della vita? ItaliaOggi e l’Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, hanno stilato una classifica delle migliori città italiane per vivibilità, sulla base di alcuni parametri, tra cui l’ambiente, gli affari e il lavoro. E ancora la formazione e l’istruzione, il turismo, il tempo libero, il sistema salute, la presenza della criminalità, il disagio sociale e individuale e il tenore di vita.

Qualità della vita 2019: differenze tra Nord e Sud

È Trento la città italiana con la migliore qualità della vita nel 2019, confermandosi così la migliore città in cui vivere. All’ultima posizione di questa classifica, invece, troviamo Agrigento, ultima delle 107 province analizzate. Solo nell’ambito della dimensione demografica e della sicurezza la città siciliana ha avuto risultati positivi. In ogni caso, la prima e l’ultima della classifica sono un emblema che determina il vero spartiacque di questo report, determinato dalla grande differenza tra Nord e Sud: le prime città meridionali si trovano scavalcando la 68° posizione.

In termini generali, invece, la qualità della vita in Italia appare migliorata, con 65 province su 107 dove la qualità della vita è considerata buona o accettabile. Si tratta di un dato “che risulta il migliore degli ultimi cinque anni. Nel 2015, infatti, le province in cui si vive bene erano 53 su 110, nel 2016 e 2017 erano diventate 56 su 110, nel 2018 avevano raggiunto quota 59 su 110. Un’evoluzione costante, insomma, malgrado il contesto economico non semplice”.

La top 10

Andiamo a vedere quali sono le prime 10 città per qualità della vita.

  • Trento;
  • Pordenone;
  • Sondrio;
  • Verbano-Cusio-Ossola;
  • Belluno;
  • Aosta;
  • Treviso;
  • Cuneo;
  • Udine;
  • Bolzano.

Fa notizia il calo di Bolzano, che dal primo posto scende al 10°, restando comunque sempre nella top ten. Significativo invece il quadro meridionale: la prima città del Sud (Potenza) si trova al 69° posto, seguita da Matera (70°). In ben 35 province su 38 analizzate la qualità della vita è stata segnalata sotto la sufficienza. Diverso il discorso al Settentrione, soprattutto al Nord Est, dove la qualità della vita risulta buona in 22 province su 22, mentre nel Nordovest si attesta a livelli superiori in 23 province su 25. Stabile la situazione nel Centro Italia, con buoni risultati in 14 province su 22. Ad ogni modo la classifica ci dice un’altra cosa importante: “nelle province di piccole e medie dimensioni si vive meglio che nelle metropoli. I grandi centri urbani faticano a toccare la vetta e a mantenere posizioni di eccellenza”.

Classifica strade più pericolose d’Italia Aci 2019: quali sono e dove

Le performance delle grandi città

A proposito di grandi città, nel 2019 si segnalano performance migliori per alcune metropoli. È il caso di Roma, che dall’85° posto risale di 9 posizioni, raggiungendo il 76° posto. Balzo in avanti per Milano, che sale dal 55° al 29° posto: buon risultato per Torino (da 78° a 49°) e soprattutto per Bologna, che rimonta 30 posizioni (dal 43° al 13° posto).

La flop 10

Ecco le 10 città con la peggiore qualità della vita nel 2019.

  • Agrigento;
  • Crotone;
  • Napoli;
  • Catania;
  • Caltanissetta;
  • Foggia;
  • Trapani;
  • Siracusa;
  • Enna;
  • Palermo.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
    Tutti gli articoli di Daniele Sforza →