Giorgia Bazzanti: nuovo album, titoli e canzoni. Le anticipazioni

Pubblicato il 27 Novembre 2019 alle 12:40 Autore: Mauro Biagi
Giorgia Bazzanti: nuovo album, titoli e canzoni. Le anticipazioni

Appuntamento il 30 Novembre a Marsciano (PG), dove Giorgia Bazzanti presenterà alla Biblioteca Comunale il suo nuovo album, Non Eri Prevista. Il disco è stato preceduto dal singolo omonimo e mette in rilievo la sensibilità e le capacità interpretative dell’artista umbra.

Clicca qui per le ultime del Termometro Musicale

Le canzoni del nuovo disco di Giorgia Bazzanti

Sono dieci le tracce di Non Eri Prevista. Prodotto da Guido Guglielminetti di PSR Factory, è il risultato di un biennio di ricerca estensiva di Giorgia Bazzanti i cui risultati si sono visti con il singolo che è anche la title track del disco che ha ottenuto il 2° posto al Premio Valentina Giovagnini 2019, e il 3° al Pop Rock Music Fest 2019, dove ha vinto anche il Premio Della Critica. Queste le tracce presenti su Non Eri Prevista.

Non Eri Prevista Famme Giocà Guerra E Baci Ninnà
Le Finestre Non Dormono Mai Non Essere Vento Adesso Guardami
Se Questo Non È Amore Lucida Viaggiatori D’Occidente

Di queste dieci canzoni, Giorgia Bazzanti ha scritto i testi di Famme Giocà, Guerra E Baci, Ninnà, Le Finestre Non Dormono Mai e Lucida. Le altre da Guido Guglielminetti, Gianmaria Testa, Franco Vietti e Roberta Di Lorenzo. Un accenno a Ivano Fossati: gli stessi artisti che suonarono la sua Viaggiatori D’Occidente nel 1984, l’hanno riproposta su Non Eri Prevista.

Di cosa parla il nuovo album

Le tematiche di Non Eri Prevista il nuovo album di Giorgia Bazzanti sono racchiuse nel singolo uscito il 29 Ottobre. Così come il singolo, come dice il produttore Guido Guglielminetti (che si è occupato anche delle tracce di basso) “descrive le riflessioni di una donna che ad un certo punto della sua vita si sente attratta emotivamente da un’altra donna, scoprendo che i gesti quotidiani stanno assumendo un altro significato”, anche l’album si propone di analizzare le diverse sfaccettature della femminilità, per andare oltre pregiudizi e cliché e fornire un’immagine della donna a più dimensioni e coraggiosamente lontana dagli stereotipi.

Giorgia Bazzanti: da La banda Dello Zecchino D’Oro a Sanremo

Umbra, classe 1987, Giorgia Bazzanti è un talento precoce: da piccolissima studia canto e a soli 6 anni fa il suo primo ingresso nel mondo dello spettacolo a La banda Dello Zecchino D’Oro su Rai 1. Nel 2000 il suo primo live show e da allora ha cantato con artisti di punta del panorama nazionale. Il 2014 è un anno importante per lei: vince il premio Palco Aperto Roma e apre i concerti di Eugenio Finardi, che avendola notata, ne richiese specificatamente la presenza nel proprio Fibrillante Tour.

Guido Guglielminetti, che è stato produttore anche per Francesco De Gregori, ne comprende il talento e nel 2016 nasce la loro collaborazione. Sono storia di quest’anno l’apertura dei concerti dei New Trolls e questo suo nuovo album. Giorgia Bazzanti vanta un percorso di studi in pianoforte, canto e teatro ed è inoltre Dottoressa in Lettere.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it