Malattie cani in Italia: quali sono e come si curano le più comuni

Pubblicato il 3 Marzo 2020 alle 15:11
Aggiornato il: 9 Marzo 2020 alle 15:50
Autore: Claudia Mustillo
Malattie cani in Italia: quali sono e come si curano le più comuni

I cani sono esposti a diverse malattie infettive, sin da quando sono cuccioli. Queste malattie possono rivelarsi pericolose e anche contagiose. A volte basta il vaccino per proteggere il vostro cane dai virus, altre volte invece una volta contratta la malattia sarà necessaria la cura farmacologica prescritta dal veterinario. 

Tra le patologie più pericolose troviamo quelle infettive contagiose: l’epatite, la leptospirosi, la parvovirosi, il cimurro, la rabbia e la tosse canina. Vi sono anche diverse malattie infettive, pericolose anche per l’uomo, che vengono trasmesse dalla zecca. 

La prevenzione per le malattie dei cani:

Certamente la prima cosa da fare è la prevenzione sia attraverso le vaccinazioni sia tramite la somministrazione di antiparassitari efficaci. Ovviamente non devono mancare i controlli regolari dal veterinario. 

Nel caso di malattie infettive trasmissibili tramite insetti o zecche ci sono degli accorgimenti da tenere presenti per le stagioni e i luoghi più a rischio, come ad esempio evitare le zone umide, le località di mare o boschive e le zone paludose. Infatti si suggerisce di non portare a spasso il cane nelle ore più a rischio, ovvero quando vi è una maggiore concentrazione di zanzare e pappataci, come all’alba e al tramonto.

Le malattie più diffuse

Tra le malattie più diffuse e note per i cani, troviamo il cimurro. Il cimurro è una patologia infettiva che colpisce l’apparato respiratorio del cane e che risulta molto contagiosa dal momento che si diffonde attraverso le secrezioni (saliva, urina, sangue e feci). I sintomi del cimurro sono svariati e possono avere natura fisica o neurologica: starnuti, tosse, muco, febbre, stanchezza, vomito, diarrea, inappetenza, spasmi muscolari e convulsioni.

Trattandosi di una patologia virale è necessario un trattamento farmacologico.  La parvospirosi, o gastroenterite virale, è un’altra malattia infettiva tra le più temute. Si tratta di una malattia che colpisce per lo più i cuccioli e che può rivelarsi anche fatale. I sintomi sono evidenti: diarrea, vomito, depressione, anoressia, febbre o temperatura molto bassa. I cuccioli che vengono contagiati devono essere immediatamente curati e messi in isolamento.

Infine la leptospirosi è una malattia causata dal batterio leptospira, che può conteggiare anche l’uomo. Si diffonde tramite le urine dell’animale infetto. I sintomi sono: vomito, ittero, dimagrimento, febbre, sangue nelle urine. Per i cani più esposti a questi rischi esiste un vaccino ed è consigliabile ripeterlo due volte l’anno.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it