Vaccino Covid 19 ed effetti indesiderati, quali sono i sintomi principali

Pubblicato il 11 Gennaio 2021 alle 15:52 Autore: Daniele Sforza
vaccino covid 19

Vaccino Covid 19 ed effetti indesiderati, quali sono i sintomi principali

Il vaccino Covid 19 può avere degli effetti indesiderati, cosa che avviene per tutti i vaccini. È utile parlarne perché occorre sapere tutto del protagonista di una delle più importanti campagne vaccinali della storia e con questo non significa che il vaccino fa male. Anche l’Oki o l’aspirina possono avere effetti indesiderati. Ma paragonare il vaccino all’aspirina è clinicamente sbagliato. Il vaccino ha effetti indesiderati, che però rappresentano un granello di sabbia rispetto ai benefici che comportano.

Vaccino Covid 19: effetti indesiderati, ecco quali sono

Quali sono questi effetti collaterali, insomma? Dopo l’inoculazione, si può avvertire un fastidio al braccio, dove è avvenuta l’iniezione: questo piccolo dolore è in realtà un segnale positivo, perché sta a significare che le cellule del sistema immunitario “sono reclutate localmente, dove è stato iniettato il vaccino, e stanno lavorando per noi per produrre anticorpi e cellule T protettive nei confronti del Sars-CoV-2”, spiega il professor Mario Umberto Mondelli, direttore dell’Unità complessa di Malattie Infettive e Immunologia a Pavia, a IlGiornale. Inoltre, tra le conseguenze ci potrebbe essere anche qualche linea di febbre, un po’ di mal di testa e brividi di freddo, come quelli che si hanno quando si ha la febbre. Il giorno dopo il vaccino si potrebbe quindi essere pervasi da una sensazione di malessere generale, come quando si prende l’influenza.

LEGGI: Saturimetro gratis in farmacia: come averlo e guida lettura valori

I casi di allergia

Per quanto riguarda le reazioni allergiche, invece, queste “sono molto spesso generate dai vaccini tradizionali che sono costituiti da proteine inattivate come quelli contro la poliomelite e la pertosse, somministrati anche ai bambini. Il fatto che i nuovi vaccini, rivoluzionari, usino l’acido nucleico li rende anche poco allergizzanti”. A ogni modo i rari casi di forti allergie a seguito del vaccino sono stati riscontrati in persone che soffrivano già di forti allergie (insomma, lo specifico vaccino anti-Covid non c’entra). “Sui vari report c’è scritto che andavano in giro con adrenalina ed epinefrina perché era gente che aveva già sofferto di shock anafilattico”, ha spiegato il prof. Sergio Abrignani, immunologo dell’Università Statale di Milano, al quotidiano milanese.

Tra gli effetti indesiderati, infine, potrebbe anche esserci una specie di annebbiamento mentale, ovvero una sorta di confusione, che però, a detta degli stessi soggetti che l’hanno provata, è solo un fenomeno transitorio.

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →