Prelievo contanti bancomat 2021: costo e come cambiano le commissioni

Pubblicato il 14 Gennaio 2021 alle 13:17 Autore: Claudio Garau
pensioni ultime notizie ape social 2021

Prelievo contanti bancomat 2021: costo e come cambiano le commissioni

Novità in vista per bancomat e commissioni, con una modifica del sistema di remunerazione e l’eliminazione della commissione interbancaria, attualmente pari a 0,50 euro. In altre parole, ogni banca, proprietaria di uno sportello Atm, sarebbe libera di applicare la commissione che i clienti di diversi istituti devono versare per ogni prelievo bancomat.

Il titolare della carta si renderà conto di quanto deve versare, esclusivamente quando si trova allo sportello automatico Atm per ritirare materialmente il denaro: infatti, la commissione sarà visualizzata sul display. Ma su questa modifica, voluta da Bancomat Spa ma non accolta positivamente dalle associazioni consumatori, dovrà pronunciarsi l‘Antitrust.

Se ti interessa saperne di più sul fido bancario, come si richiede e quali vantaggi ha, clicca qui.

E’ chiaro che una tale novità sul prelievo contanti non farebbe di certo felici i correntisti e titolari di carta bancomat: specialmente nei piccoli centri abitati, infatti, non ci sono possibilità di scelta per chi vuole fare il prelievo, essendovi uno o al massimo due sportelli.

Insomma se Tizio è cliente della banca A e intende effettuare un prelievo contanti dalla banca B – se la novità voluta da Bancomat Spa sarà ufficializzata – la banca B potrà decidere in via totalmente autonoma e unilaterale quale sarà la commissione da applicare a colui che effettua il prelievo contanti allo sportello. Anzi, l’interessato conoscerà l’importo, soltanto sul display, al momento stesso dell’operazione.

La novità voluta da Bancomat potrebbe imporsi, ma senza il consenso di tutti. D’altronde, però, stiamo parlando di una società per azioni che gestisce da oltre trent’anni i circuiti di pagamento e prelievo più diffusi e conosciuti in Italia, identificati rispettivamente dai marchi PagoBANCOMAT® e BANCOMAT®. E’ chiaro dunque che Bancomat Spa è un attore fondamentale dello scenario bancario da decenni e, difficilmente, detta proposta di modifica delle regole dei costi del prelievo contanti, non andrà in porto. Salvo però quanto dirà l‘Antitrust.

Se ti interessa sapere quali sono 3 metodi legali per nascondere i soldi in banca, clicca qui.

Infatti, proprio ieri sono scaduti i termini per domandare all’Autorità garante del mercato e della concorrenza di essere ascoltati in relazione alla proposta di modifica delle regole prelievo contanti. E certamente associazioni dei consumatori e banche non si sono tirate indietro.

Anzi proprio le piccole banche, che sono tra i soci di Bancomat e le banche online criticano il fatto che, con le nuove regole prelievo contanti, le grandi banche vorrebbero riversare una porzione dei costi sostenuti per altri servizi ulteriori, offerti ai loro clienti, a carico di banche diverse. A questo punto, non resta che attendere gli sviluppi e quanto dirà l’Antitrust in merito alle nuove regole prelievo contanti.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità. Cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →