04/08/2019

Dybala e la storia d’amore mai sbocciata reciprocamente con la Juventus

Dybala e la storia d'amore mai sbocciata reciprocamente con la Juventus
Dybala e la storia d’amore mai sbocciata reciprocamente con la Juventus

Il suo nome negli ultimi giorni risulta essere fuori dal progetto Juventus, nonostante la tanta voglia di tornare ai suoi livelli più abituali dopo gli ultimi tempi bui. Stiamo parlando di Paulo Dybala, inserito dalla dirigenza bianconera come contropartita tecnica per arrivare all’attaccante del Manchester United Romelu Lukaku.

Ma la Joya non sembra essere particolarmente vogliosa di mettersi alla prova con la maglia dei Red Devils, forse spinta appunto dalla sua voglia di rivalsa in quel di Torino fronte Juve.

Poi c’è la questione ingaggio e una richiesta di stipendio che supera i dieci milioni di euro netti l’anno. Ma parrebbe essere comunque tutto pronto, almeno tra le due squadre. Se l’affare dovesse andare ufficialmente in porto, si chiuderebbe una storia dai due volti tra l’argentino e la Vecchia Signora.

LEGGI ANCHE: Non solo le big protagoniste di questo calciomercato

Una storia travagliata quella tra Dybala e la Juventus

Un’esperienza, come detto, dai due volti. Da un lato i periodi sparsi lungo questi quattro anni di militanza nei quali Dybala riusciva a raggiungere prestazioni da vero top player. Dall’altro quelli in cui staccava la spina con tanto di critiche mai velate da parte dell’allenatore (Allegri) e non solo.

Impresse le parole pronunciate da Pavel Nedved nel dicembre 2017, quando disse che Dybala avrebbe dovuto fare dei sacrifici nella sua vita privata. Delle frasi arrivate in uno dei momenti negativi del numero dieci bianconero e che non aiutarono certamente a rafforzare i rapporti fra il giocatore e la società.

Poi durante l’ultima stagione la rottura definitiva. L’arrivo la scorsa estate di Cristiano Ronaldo ha di fatto tolto altro spazio, mediatico e sportivo, a Dybala. Pian piano, con il passare dei mesi è finito fuori dal progetto di Max Allegri, con cui non ha mai avuto un grande rapporto, tanto che la sua cessione sarebbe stata sicura in caso di permanenza in panchina dell’allenatore livornese.

Davvero poco lo spazio trovato per tutta la durata dell’annata, anche complici le prestazioni soprattutto negative messe a referto. Ma con l’avvento di Maurizio Sarri la frattura sembrava essersi ricomposta. Almeno fino a che la Juve non ha deciso di metterlo alla porta preferendogli Lukaku.

Ora quindi la situazione sembra essersi ribaltata nuovamente e la decisione del club di cederlo appare irremovibile, anche se nel mercato mai dire mai. In ogni caso resta una storia travagliata e se mai dovesse decidere di rifiutare ogni destinazione, allora Dybala dovrebbe sperare nella mediazione proprio di Sarri per tentare un’altra volta di conquistare definitivamente il cuore della sua Signora.

I tempi della doppietta al Barcellona sembrano incredibilmente lontani ma, a prescindere, a soli ventisei anni per ripartire e consacrarsi definitivamente potrebbe bastare meno di quel che si pensi.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Lorenzo Annis

Nato in Sardegna il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive. E-mail: lorenzolaurens37@gmail.com
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →