Pubblicato il 15/08/2019 Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2019 alle 16:17

Joseph Tsai di Alibaba pronto ad acquistare i Brooklyn Nets a cifre assurde

autore: Lorenzo Annis
`
Joseph Tsai di Alibaba pronto ad acquistare i Brooklyn Nets a cifre assurde

Che in NBA girino cifre folli non è di certo un mistero. Fra ingaggi, sponsorship e quant’altro, la lega di basket statunitense è sinonimo affari multimilionari. Ci si accorge di quanto sia vero ciò prendendo come esempio l’ultima notizia che sta facendo parlare parecchio gli appassionati.

Il cinese Joseph Tsai, co-fondatore del colosso multinazionale Alibaba, avrebbe deciso di comprare la franchigia dei Brooklyn Nets. A che prezzo? Soli 2.1 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE: Kalinic torna in Italia? Quattro squadre di Serie A su di lui

I Brooklyn Nets pronti ad abbracciare Joseph Tsai

Si tratterà di fatto della cifra più alta mai spesa nella storia dello sport – proprio tutto – per l’acquisizione di una squadra. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, solo lo scorso anno Tsai entrò in affari con l’attuale patron dei Nets, il magnate russo Mikhail Prokhorov, acquisendo il 49% delle azioni della franchigia newyorkese per la “modica” cifra di 900 milioni di euro, con tanto di clausola per acquisire il restante 51% fissata a 1.21 miliardi entro l’estate 2021.

Secondo la rivista Forbes, Tsai disporrebbe di un patrimonio personale di ben 9.9 miliardi di euro. Questo investimento probabilmente gli consentirà di ottenere un discreto ritorno economico (si stima il 10% di interesse) nonostante le cifre spese per l’acquisizione. Questo anche e forse soprattutto grazie agli arrivi di Kyle Irving e Kevin Durant, che aiuteranno sicuramente a far alzare il livello della squadra sul parquet.

Nonostante tutto, i Nets non sono la squadra più cara dell’NBA. In tal senso, il primato spetta ai concittadini dei New York Knicks (3.59 mld), seguiti dai Golden State Warriors (3.5 mld) e i Los Angeles Lakers (3.32 mld).

Insomma, se nel calcio ci si stupisce al sentir parlare di centinaia di milioni di euro, in NBA già da qualche tempo hanno deciso di passare ai billions, dimostrando che lo sport in generale negli Stati Uniti riesce a muovere ogni anno cifre fuori da ogni senso logico.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Lorenzo Annis

Nato in Sardegna il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive. E-mail: lorenzolaurens37@gmail.com
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →