Lecce, ancora caccia aperta per il grande nome in attacco

Pubblicato il 17 Agosto 2019 alle 18:39
Aggiornato il: 23 Agosto 2019 alle 23:19
Autore: Lorenzo Annis
Lecce, ancora caccia aperta per il grande nome in attacco

Ne ha passate tante il Lecce in questi ultimi sette anni di storia. Nel 2012 arrivò la retrocessione dalla Serie A alla Serie B, ma i tribunali – visto il coinvolgimento dei giallorossi nel filone di calcioscommesse – sentenziarono la Serie C. Da quel momento in poi la risalita verso i grandi palcoscenici del calcio italiano è stata lunga e difficoltosa, con tante delusioni nei campionati successivi di terza serie. Questo fino almeno al 2017, quando i salentini riuscirono finalmente a vincere il proprio campionato e tornare in cadetteria.

Lo scorso anno, sotto la guida attenta e sapiente di mister Fabio Liverani, il Lecce ha condotto un ottimo campionato riuscendo a strappare il pass diretto in massima serie grazie al secondo posto finale alle spalle del solo Brescia. Ora, dopo quasi dieci anni, i pugliesi rigiocheranno in Serie A e per farlo vogliono “ringraziare” il proprio pubblico caloroso regalandogli (e regalandosi) un attaccante di spessore internazionale.

LEGGI ANCHE: Rugani, futuro ancora da decidere. C’è la Roma e… il Barcellona

Il grande attaccante del Lecce

Che le neopromosse siano ambiziose non è di certo un mistero. Basta vedere il Brescia che, dopo tanti affanni, è riuscito a convincere Mario Balotelli a tornare a casa sua o il Verona che sta conducendo un mercato ben delineato fin dall’inizio.

Anche il Lecce vuole seguire l’esempio e sta tentando in ogni modo di ingaggiare un attaccante che diventerebbe il top player della squadra. In principio era Burak Yilmaz, con il quale si era trovato l’accordo, ma il turco ha dimostrato di avere diversi problemi fisici che ne hanno impedito la chiusura dell’affare (almeno momentanea) per la felicità del Besiktas, squadra proprietaria del cartellino.

È sfumato definitivamente invece Emmanuel Adebayor. L’ex Arsenal, Manchester City, Tottenham e Real Madrid tra le altre, ha optato per un’esperienza esotica decidendo di trasferirsi in Iran al Tractor Sazi.

In lista c’è anche Kostas Mitroglou. Esploso con la maglia dell’Olympiakos nei primi mesi della stagione 2013/2014, si trasferì in Premier al Fulham dove non sfondò, tornando alla base dopo sei mesi e girovagando successivamente tra Benfica, Olympique Marsiglia e Galatasaray. Si rilancerà a Lecce?

Ma, in questo momento, a dire il vero il favorito per sbarcare al Via del Mare sembra essere Eric Choupo-Moting. Di proprietà PSG, non è un bomber di razza come gli altri tre ma ha un curriculum pesante. Inoltre, i parigini avrebbero detto sì ai giallorossi per una sua cessione in prestito.

Il Lecce sfoglia la margherita e prova il grande colpo dopo anni di anonimato e purgatorio per tornare ai vecchi fasti. Ad una settimana dall’esordio in campionato a San Siro contro l’Inter, i salentini continuano a sognare anche in sede di calciomercato.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Lorenzo Annis

Nato in Sardegna il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive. E-mail: lorenzolaurens37@gmail.com
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →