Ribery si presenta: “Fortunato a trovare la Fiorentina. Sono molto motivato”

Pubblicato il 22 Agosto 2019 alle 18:32
Aggiornato il: 26 Agosto 2019 alle 10:41
Autore: Lorenzo Annis
Ribery si presenta: “Fortunato a trovare la Fiorentina. Sono molto motivato”

Giornata di presentazioni ufficiali per Franck Ribery. L’asso francese è diventato ufficialmente da ieri un nuovo giocatore della Fiorentina ed è stato appena presentato ufficialmente alla stampa. Il trentaseienne è apparso molto carico e motivato ma ha voluto anche ammettere di non essere ancora pronto per giocare.

Dopo dodici vincenti anni in quel di Monaco di Baviera con la maglia del Bayern, è finalmente iniziata una nuova avventura nel nostro campionato per l’esterno. Queste le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE: Incassi sponsor di maglia 2019/2020: in testa a sorpresa c’è il Sassuolo

Le parole di Ribery

Tanta felicità e voglia di rimettersi in gioco per Ribery:Voglio ringraziare i miei agenti e la dirigenza, abbiamo parlato tanto e abbiamo trovato un accordo che mi ha reso felice. Ho visto nella dirigenza tanta motivazione e fiducia nei miei confronti e anche mia moglie è stata determinante per questa scelta, perché la famiglia è fondamentale per me. Il calcio è la mia vita, è la ragione per cui sono voluto rimanere in Europa. Sono fortunato a trovare la Fiorentina e la fiducia. Spero di poter giocare fino a quarant’anni come Totti“.

Ribery si aspetta di poter dare tanto alla causa viola:Sono molto motivato e ho sempre fame di giocare. Ho firmato un contratto di due anni per essere decisivo in campo ed aiutare i giovani a crescere. Vorrei anche portare qualcosa di nuovo alla società che ha tante ambizioni e vorremmo arrivare nella top 5 o top 3 della classifica di quest’anno“.

Sul gruppo Fiorentina:Ho avuto buone impressioni. La squadra mi ha mandato dei video. Anche mia moglie quando ha visto la squadra e il gruppo mi ha detto che dovevamo venire qui. C’è una bell’atmosfera e sono contento, voglio lavorare con la squadra e con tutte le persone del club. Quando sono arrivato, tutte le persone sono state fantastiche con me“.

Lui e Chiesa gli assi per la nuova stagione dei toscani:Ho sentito che è un buon giocatore, forte e veloce oltre che capace nei dribbling. Mi piace giocare con i giovani e, se posso, aiutarli. Ho sempre avuto questa mentalità. Chiesa si può aiutare, posso parlare con lui in tutte le occasioni e può diventare un grande calciatore in futuro“.

La Fiorentina si prepara all’esordio di sabato notte contro il Napoli del suo ex allenatore Ancelotti. Ribery parla sinceramente della sua condizione:Non sono pronto per giocare ma sono contento perché oggi mi sono allenato con la squadra. Ho fatto tanti allenamenti da solo ma quando sei con la squadra e fai la preparazione è un’altra cosa. Ho bisogno forse di una settimana o due per essere pronto, però se il mister mi dice che ha bisogno io vado, perché sono così“.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Lorenzo Annis

Nato in Sardegna il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive. E-mail: lorenzolaurens37@gmail.com
Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →