Pubblicato il 06/09/2019

Mondiali basket 2019: Italia eliminata. Il rammarico degli azzurri

autore: Lorenzo Annis
Mondiali basket 2019 Italia eliminata. Il ramamrico degli azzurri`
Mondiali basket 2019: Italia eliminata. Il rammarico degli azzurri

Niente da fare per l’Italbasket. Gli azzurri, impegnati nei mondiali in corso in Cina, si sono dovuti arrendere di fronte alla Spagna. Una partita non giocata bene da entrambi i quintetti, ma particolarmente equilibrata e chiusasi sul 67-60 in favore degli iberici, i quali proseguono dunque il loro cammino in questi mondiali di basket.

Ciò che più pesa sulla sconfitta è probabilmente il 4/20 dalla distanza, anche se gli spagnoli non hanno fatto di meglio, fermandosi a 6/23. Juan Hernangomez è stato il top scorer del match con 16 punti, seguito dal solito Danilo Gallinari fermatosi a 15.

LEGGI ANCHE: La seconda fase del torneo

Mondiali basket 2019: le parole degli italiani

C’è tanto rammarico da parte degli azzurri, consci che questa partita si sarebbe potuta portare a casa. Il più deluso è Marco Belinelli, autore di una prestazione negativa che lo ha portato a fare mea culpa:Ho giocato una pessima partita, mi prendo la responsabilità di questo. La colpa della gran parte della prestazione è mia, mi dispiace. Abbiamo cominciato bene, molto aggressivi. La Spagna è una squadra che non demorde, che si passa bene la palla, hanno iniziato a pressare a tutto campo e noi abbiamo sofferto“.

Così invece il capitano Gigi Datome:Questa partita lascia un grande rammarico perché abbiamo perso una grande opportunità. Non penso che noi fossimo la squadra favorita, né la più forte, ma nonostante questo abbiamo avuto un’occasione incredibile, con un attacco che ha fatto male per lunghi tratti. C’è parecchia delusione in questo momento“.

Segue la stessa linea il CT Meo Sacchetti:Abbiamo pagato il blackout dopo i primi cinque minuti del primo tempo che ha consentito loro di recuperare il vantaggio che ci eravamo creati, poi quando la palla scottava abbiamo sbagliato. Non ho ancora parlato ai giocatori, c’è un po’ di delusione per tutti. Bisogna essere onesti, abbiamo dimostrato di poterci stare con una squadra come la Spagna ma dovevamo essere più bravi e cinici. Ci manca ancora qualcosa“.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Lorenzo Annis

Nato in Sardegna il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive. E-mail: lorenzolaurens37@gmail.com
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →