Pubblicato il 11/09/2019

eFootball PES 2020: prezzo, caratteristiche ed elenco squadre presenti

autore: Daniele Sforza
eFootball PES 2020: prezzo, caratteristiche ed elenco squadre presenti

eFootball PES 2020, l’attesa è terminata. Il gioco è acquistabile a partire da ieri, martedì 10 settembre 2019. A eFootball PES 2020 si potrà giocare sulle piattaforme PlayStation 4, Xbox One e PC ovviamente. La grande novità del nuovo Pro Evolution Soccer consiste ovviamente nella licenza della Juventus (su Fifa si chiamerà Piemonte Calcio), con Allianz Stadium annesso ovviamente. Si tratta di un’esclusiva che comprenderà anche le divise della squadra e tutti gli annessi e connessi.

eFootball PES 2020: caratteristiche e novità principali

Tra le principali novità di eFootball PES 2020, quelle che più cercano gli utenti appassionati di questo gioco è la Master League. Ovviamente anche quest’anno subisce qualche ritocco “al rialzo”, introducendo alcuni allenatori come Cruyff, Maradona e Zico, senza bypassare il sistema dei dialoghi e del calciomercato, che naturalmente è stato potenziato anche per quest’annata. Inoltre ci sarà una maggiore possibilità di personalizzazione degli allenatori e degli sponsor della propria squadra.

Comincia a sbloccarsi la questione licenze, uno dei nei dei precedenti Pro Evolution Soccer. Spiccano oltre 10 mila calciatori e più di 400 squadre, comprese Manchester United, Bayern Monaco e Juventus, per cui Konami ha l’esclusiva assoluta.

Tra le novità di gameplay figura una nuova tecnica di dribbling da adottare con la levetta analogica destra, studiata appositamente con Andrés Iniesta. Ottimizzato il motore grafico, che aumenta la dose di realismo nel gioco, mentre è stata aggiunta anche una nuova telecamera per dare un effetto più televisivo al match.

iPhone 11: prezzo, scheda tecnica e uscita in Italia

eFootball PES 2020: l’elenco dei campionati e delle squadre presenti

Konami vanta dunque l’esclusiva della Juventus e pertanto la licenza della Serie A al completo, senza dimenticare una partnership con Inter e Milan, che confluisce nella creazione di modelli tridimensionali (e quindi più realistici) dei giocatori. L’unica squadra del campionato italiano senza licenza (e con un nome diverso, Brutie) è il Brescia. Differente il discorso per la Serie B, che potrebbe essere aggiornata con i nomi ufficiali con il data pack il cui rilascio è previsto per giovedì 12 settembre.

Presenti ovviamente anche gli altri campionati, tra cui Ligue 1 e Ligue 2, mentre i nei restano la Premier League, per cui le licenze sono solo relative ad Arsenal e Manchester United, e la Liga Spagnola (solo il Barcellona è licenziato). Manca invece la Bundesliga, anche se sono presenti alcune squadre del campionato tedesco (tra cui, ovviamente, il Bayern Monaco). Gli altri campionati presenti sono la Eredivisie olandese, la Liga NOSportoghese, il campionato russo, quello turco, quello scozzese, lo svizzero, la Superliga 3F danese e infine la Jupiler Pro League belga.

Al comparto delle squadre, oltre al Bayern Monaco, non mancheranno il Bayer Leverkusen, le quattro squadre greche (Olympiakos, AEK, PAOK e Panathinaikos), lo Shakhtar Donetsk, la Dinamo Kiev, la Dinamo Zagabria, Sparta Praga e Slavia Praga. Dall’altra parte dell’oceano non mancheranno la Superliga Argentina, i campionati brasiliani e la “Serie A” cilena, così come la CFA Super League cinese, la Thai League e la AFC Champions League, ovvero la “Coppa dei Campioni” asiatica.

eFootball PES 2020: quanto costa

Diverse le tipologie di prezzo in base all’edizione. Ad esempio, chi intende acquistare PES 2020 su PS4 e Xbox One su Amazon, può trovare il gioco a 49,90 euro. Se invece si dovesse scegliere l’edizione speciale dedicata alla Juventus, il prezzo salirebbe a 67 euro circa. L’edizione per PC da acquistare sul Microsoft Store ha un prezzo di 60 euro (standard) o 80 euro (Special Edition).

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
    Tutti gli articoli di Daniele Sforza →