Oscar 2020: ecco le prime candidature per i film in lingua straniera

Pubblicato il 15 Ottobre 2019 alle 11:48 Autore: Isotta Ratti
Oscar 2020: ecco le prime candidature per i film in lingua straniera

Non sembra poi così lontano febbraio 2020 per gli appassionati di cinema, ecco infatti che si sta già iniziando a parlare di quali film potrebbero concorrere per una candidatura ai prossimi Academy Awards, meglio conosciuti come Oscar e previsti per il prossimo 9 febbraio al Dolby Teathre di Hollywood.

In Italia Sarà possibile seguire in diretta la notte degli Oscar sui canali di Sky Cinema, dove si potrà fare il tifo per il proprio film del cuore.

Grazie al successo che hanno riscosso i film usciti nelle sale, è possibile iniziare a farsi un’idea di quali probabilmente se la giocheranno per la tanto ambita statuetta agli Oscar 2020.

Le nomination ufficiali verranno rese note il 13 gennaio 2020, ma nell’attesa l’Academy ha già svelato i titoli dei film che puntano alla candidatura.

Ecco alcuni film internazionali (sulle 93 candidature totali), in lizza per l’Oscar 2020.

Per gli Oscar 2020, l’Italia porta Il traditore, di Marco Bellocchio

ITALIAIl traditore di Marco Bellocchio

Il nostro paese ha scelto per rappresentarsi Il traditore del regista Marco Bellocchio, uscito nelle sale il 23 maggio 2019.

Vincitore di 7 nastri d’argento, concorre per gli Oscar 2020 raccontando le vicende del primo pentito mafioso Buscetta. Il film vanta un incasso pari a 4.8 milioni di euro.

COREA DEL SUD – Parasite di Bong Joon-Oh

Il film sulla lotta di classe premiato al festival di Cannes ha riscosso un incasso nettamente minore rispetto al concorrente italiano (finora “solo” 376 mila dollari), anche se in Italia l’uscita è prevista per l’autunno 2019.

FRANCIA – Les miserable di Ladj Ly

Ispirato alle rivolte di strada parigine, il regista decide di espandere il cortometraggio fatto sempre da lui nel 2017 e di trasformarlo in film, con un grande successo.

POLONIA – Corpus Christi di Jan Komasa

Come si può intuire dal titolo, il film racconta la storia del protagonista che durante lo sconto della sua pena in galera, riceve la vocazione per diventare prete, ma un omicidio commesso non glielo permette.

Almodóvar ci riprova con Dolor y Gloria

GIAPPONE – La ragazza del tempo di Makoto Shinkai

Makoto Shinkai ha riscosso un successo enorme con il suo film La ragazza del tempo, un anime giapponese ambientato a Tokyo con protagonisti due adolescenti, un ragazzo ed una ragazza, la quale grazie alle preghiere è in grado di cambiare le condizioni climatiche.

SPAGNA – Dolor y Gloria di Pedro Almodòvar

Non sarebbe il primo Oscar per la Spagna, ma lo sarebbe per l’attore Antonio Banderas. Sarà il 2020 l’anno giusto? Uscito nelle sale italiane il 17 maggio 2019 e premiato al festival di Cannes, il film in cui il protagonista si mette a nudo raccontando le sue debolezze, ha incassato 3,2 milioni di euro.

Non resta dunque che aspettare gennaio 2020 per la conferma delle nomination e nel frattempo incrociare le dita e tifare per il proprio film preferito.

Nell’attesa, se vi è venuta voglia di andare al cinema, ecco qualche spunto su che film guardare.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Isotta Ratti

Classe 1998. Laureanda presso la facoltà di Scienze della comunicazione all'Università degli Studi di Pavia.
Tutti gli articoli di Isotta Ratti →