Confronto iOS 13 vs Android 10: differenze, caratteristiche e requisiti

Pubblicato il 15 Ottobre 2019 alle 13:02
Aggiornato il: 16 Ottobre 2019 alle 16:16
Autore: Daniele Sforza
Confronto iOS 13 vs Android 10: differenze, caratteristiche e requisiti

iOS 13 contro Android 10: un confronto tra i principali sistemi operativi mobile può essere utile per capire fin dove si sono spinti ed evoluti Google e Apple nello sviluppo dei loro rispettivi OS mobile. Cosa hanno portato i recenti aggiornamenti, quali sono le differenze e i punti in comune e quali le caratteristiche che sono messe più in risalto? Andiamo a riassumere gli aspetti principali.

iOS 13 vs Android 10: l’interfaccia

Uno stravolgimento dell’interfaccia grafica sarebbe stato troppo, ma un miglioramento è quello che si può intravedere dopo aver effettuato gli ultimi aggiornamenti. Solo piccole modifiche, ma comunque importanti nella funzionalità e nella gestione della home, con un design abbastanza invariato, anche se su iOS 13 si può notare un ammodernamento di alcune app di sistema. A differenza di iOS 13, dove tutte le icone sono presenti sul launcher, su Android 10 si dovrà swipare dalla home per accedere all’interfaccia che mostra le applicazioni più utilizzate e quelle ordinate e personalizzabili.

Privacy

La privacy è un tema molto dibattuto, anche se siamo abituati a dare i nostri dati e ad autorizzare spesso diverse app a utilizzare la nostra fotocamera o il nostro microfono. Fatto sta che la sicurezza è sempre una componente fondamentale su cui le due case si focalizzano per rendere sempre più protetti gli OS e anche la privacy, tant’è che ultimamente non tutte le applicazioni necessitano di particolari autorizzazioni, o comunque quest’ultime si sono rese più personalizzabili.

iOS 13 vs Android 10: gesture e multitasking

Sul sistema di gesture Android 10 sembra essersi avvicinato più a iOS, anche perché sotto questo aspetto l’OS mobile Apple si è mosso in anticipo e bene. Su Android 10 troviamo dunque un sistema di gesture più ottimizzato rispetto a quello presente su Android 9: mentre iOS ha compensato l’assenza del tasto Home con un sistema di gesture efficiente e ben studiato, su Android 10 potrebbero registrarsi delle curiose coincidenze, soprattutto con quelle app per le quali serve lo swipe laterale al fine di aprire il menu: lo swipe laterale, infatti, attualmente è usata per tornare indietro.

Sul fronte del multitasking anche ci sono parecchie similitudini: su entrambi i sistemi operativi uno swipe verso il centro associato a una leggera pressione consentirà di accedere al multitasking. L’unica differenza che si nota tra i due OS mobile sta nel design.

Xiaomi Miui 11: uscita, novità e come scaricarla in Italia

Dark Mode

La parola chiave del 2019 in fatto di funzionalità per gli smartphone risponde al nome di Dark Mode, utilissima soprattutto perché riduce lo stress degli occhi, soprattutto nelle ore serali, e influenza positivamente anche il risparmio energetico. Le differenze non sono poi tante, ma c’è da precisare che su iOS 13 la Dark Mode, una volta impostata, va in automatico, mentre su Android 10, visto che alcune applicazioni ancora non la supportano, l’abilitazione della Dark Mode andrà fatta manualmente poiché su certe app l’abilitazione non si associa all’automatismo. Difettuccio che sarà comunque messo a posto nei prossimi aggiornamenti, riteniamo.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →