Toyota Yaris 2020: prezzo, uscita in Italia e interni. Le caratteristiche

Pubblicato il 21 Ottobre 2019 alle 14:38
Aggiornato il: 22 Ottobre 2019 alle 22:53
Autore: Francesco Somma
Toyota Yaris 2020: prezzo, uscita in Italia e interni. Le caratteristiche

Completamente rinnovata e trasformata. Sarà questa la nuova Yaris 2020, pronta ad arrivare in Italia nel mese di giugno. Il prezzo non è stato ancora dichiarato. Oltre al sistema ibrido di quarta generazione anche gli interni subiscono modifiche, migliorie che ne ampliano lo spazio interno e il comfort. La maggiore attenzione per la sicurezza e il nuovo infotainment sono quel tocco aggiuntivo che rende la vettura più di una semplice City Car. Vediamo ora nello specifico le caratteristiche dell’automobile.

Toyota Yaris 2020: le specifiche tecniche della macchina

La City Car della casa giapponese cambia anche nelle dimensioni. Più corta, di circa 5 mm ma con un passo più lungo, aumentato di circa 50 mm. I meriti, su questo fronte, sono della nuova piattaforma presentata all’inizio di settembre, la Toyota New Global Architecture. La vettura è più bassa di 40 mm ma questa modifica non influisce per niente sul comfort dei passeggeri, anche il cofano è allungato e più basso. Le modifiche sulle dimensioni sono frutto soprattutto della tendenza delle nuove autovetture compatte di ultima generazione. Il baricentro infine, è più basso di 15 mm, questa modifica permette una maggiore stabilità. Dalle dimensioni esterne agli interni, impreziositi da materiali nuovi e da una strumentazione avanzata, un display multi-informazioni e un Head Up display a colori da 10″. La plancia è rivestita in materiale soft-touch e le portiere hanno un rivestimento in feltro. La Yaris 2020 porta a casa anche un piccolo primato, sarà la prima compatta ad avere degli Airbag centrali fra i sedili anteriori.

Porsche Taycan 4s: prezzo, scheda tecnica, velocità e quando esce

Toyota Yaris 2020: sistema ibrido di quarta generazione

La novità assoluta della Yaris è costituita dalla Hybrid Dynamic Force 1.5l, tre cilindri e ciclo Atkinson. I test in città hanno messo in evidenza una riduzione significativa delle emissioni, l’80% circa della percorrenza avviene infatti a zero emissioni, solo il restante 20% comporta emissioni di CO2, comunque basse. Anche se più leggera, la batteria agli ioni di litio assicura potenza e accelerazione.

Francesco Somma

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Francesco Somma

Studente di scienze politiche delle relazioni internazionali. La politica come strumento per realizzare il bene comune e come occasione di incontro di diversi pensieri. Prima di informare bisogna conoscere, essere giornalisti per me significa studiare continuamente per dare al pubblico e a noi stessi un servizio oggettivo, trasparente e gratificante.
Tutti gli articoli di Francesco Somma →