Pubblicato il 30/10/2019 Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2019 alle 16:11

Rapina Claudio Marchisio: rubati soldi e gioielli nella villa. La dinamica

autore: Daniele Sforza
Rapinatore che entra in casa`
Rapina Claudio Marchisio: rubati soldi e gioielli nella villa. La dinamica

Claudio Marchisio è stato rapinato nella sua villa a Vinovo, all’interno del villaggio residenziale I Cavalieri: erano circa le ore 21.30 di lunedì 28 ottobre 2019 quando l’ex giocatore e la moglie Roberta stavano uscendo di casa per recarsi ai campi delle giovanili delle Juventus, lì vicino. Quattro banditi, dal volto coperto di passamontagna e armati di pistole e cacciavite, li hanno però costretti a rientrare. Quindi hanno ordinato loro di portarli alla cassaforte e di aprirla: i rapinatori hanno quindi prelevato tutto quello che c’era, tra gioielli, orologi, oro e perfino alcuni capi di abbigliamento, e sono scappati a bordo di un’auto parcheggiata poco fuori il centro residenziale. Subito dopo Marchisio ha avvertito le forze dell’ordine che sono prontamente accorse sul posto.

Rapina Claudio Marchisio: i malviventi hanno eluso la sorveglianza

Il bottino prelevato dai rapinatori in casa Marchisio è di entità piuttosto importante, ma non è stato ancora quantificato. I malviventi, invece, sono ancora in fuga e le forze dell’ordine sono sulle loro tracce. La dinamica della rapina è stata piuttosto singolare, poiché sembra che i rapinatori conoscessero praticamente a memoria i sistemi di allarme e videosorveglianza interni al centro residenziale, tant’è che sono potuti entrare indisturbati. I 4, presumibilmente di origine italiana, hanno dunque eluso i sistemi di sorveglianza, portando a termine la rapina in pochi minuti.

Luca Sacchi: fidanzata, ecco chi è Anastasia e punti delle indagini

Rapina Claudio Marchisio: rapinatori non ancora identificati

Anche per questo i militari hanno effettuato diversi sopralluoghi nei dintorni de I Cavalieri e presso l’area in cui è ubicata la villa di Marchisio, non solo per trovare eventuali tracce lasciate dai malviventi, ma anche per capire le potenziali ed effettive vie di fuga e il posto dove era parcheggiata l’auto con la quale sono fuggiti. Ora i filmati catturati dalle videocamere di sorveglianza che circondano la villa sono al vaglio delle forze dell’ordine, che li stanno studiando per tentare di identificare i criminali.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
    Tutti gli articoli di Daniele Sforza →