Allerta meteo Italia: danni, previsioni e zone colpite 4-5 novembre

Pubblicato il 4 Novembre 2019 alle 16:02 Autore: Daniele Sforza
Allerta meteo Italia: danni, previsioni e zone colpite 4-5 novembre

Allerta meteo in Italia: si contano i danni causati dai forti temporali e dal vento dello scorso weekend. Diverse le regioni colpite, in particolare la Liguria che ha sofferto di più il maltempo. Allagamenti, fiumi esondati, mare molto mosso, acquazzoni di lunga durata: è stato un weekend all’insegna del maltempo, che ha generato l’incursione dell’autunno, con la discesa delle temperature in alcune zone della Penisola.

Allerta meteo in Italia: danni nel weekend, ecco dove

La Liguria è tra le regioni che ha sofferto di più l’ondata di maltempo del fine settimana. Nella zona di Sciarpato, nei pressi del comune di Sesta Godano in provincia di La Spezia, così come a Borghetto Vara, è esondato il fiume Vara. Danni causati anche dai forti venti, con una tromba d’aria che ha investito le spiagge del Levante. Esondato anche il torrente Petronio, con una frana nella zona di Castiglione Chiavarese. Ad avere la peggio una donna rimasta ferita e trasportata in ospedale. Nella zona di Sanremo, in località San Pietro, diverse persone sono rimaste isolate a causa di una voragine lungo la strada che ha di fatto impedito la circolazione nell’area. Sempre nell’area sanremese l’ospedale Borea ha subito disagi importanti a causa delle forti piogge, con 4 camere operatore allagate. Danni anche nel comune di Maissana, in provincia di La Spezia, causati da un’altra frana. Altra rilevante frana a Costa di Bargone, nell’area di Chiavari: ad avere la peggio due auto e alcune mura antiche della zona. Isolate alcune persone a Costa di Bargone.

Giorgio Tirabassi: condizioni di salute e come sta l’attore romano

Nel fine settimana è scesa anche la neve, in particolare al Sestriere, ma in generale su tutto il versante alpino piemontese. Tra le altre Regioni che hanno subito più disagi spiccano Toscana (soprattutto nella zona di Pisa) e Campania: qui le piogge hanno causato forti disagi allagando sottopassi e creando problemi anche alla linea ferroviaria, in particolare sulla tratta Pompei-Poggiomarino. Forte vento e acquazzoni anche nel beneventano e nell’avellinese dove è esondato il torrente Fenestrelle.

Le previsioni meteo di inizio settimana

Dopo la tregua di oggi, lunedì 4 novembre 2019, una nuova perturbazione è attesa a partire dal pomeriggio di martedì nel versante nord-orientale dell’Italia: in Friuli Venezia Giulia l’allerta meteo sarà determinata da due fronti temporaleschi, con precipitazioni intense attese in misura maggiore nel versante orientale, dove le precipitazioni permarranno fino a mercoledì. Problemi anche in Campania, con precipitazioni e venti attese a inizio settimana.

Il maltempo non toccherà le regioni sud-orientali e la Sicilia nella giornata di martedì 5, ma vi si sposterà il giorno seguente, quando sul fronte nord-occidentale tornerà il sole. Temperature in moderato calo.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
    Tutti gli articoli di Daniele Sforza →