Formula 1: a partire dal 2030 zero emissioni. L’annuncio

Pubblicato il 12 Novembre 2019 alle 19:50 Autore: Mario Laiosa
Formula 1: a partire dal 2030 zero emissioni. L’annuncio

La Formula 1 ha da sempre rappresentato il vertice delle competizioni automobilistiche, ed è stata un banco di prova per soluzioni che poi sono state adottate sulle vetture prodotte in serie. Adesso il circus si appresta a vivere una nuova sfida: ridurre a zero le emissioni di CO2 entro il 2030. L’era turbo-ibrida avviata nel 2014 è stata il primo passo verso una Formula 1 sempre più sostenibile. Adesso, però, si punta a qualcosa di ancora più rivoluzionario e complesso.

La nuova Formula 1

La grande rivoluzione che porterà alla completa eliminazione delle emissioni di anidride carbonica riguarderà principalmente le power unit. L’unità motrice attualmente in uso, che combina un motore V6 90° da 1.6 litri e varie componenti elettriche, è già un vero e proprio gioiello tecnologico.

Come commentato da Chase Carey, CEO e presidente della Formula 1, “poche persone sanno che l’attuale power unit è la più efficiente al mondo, fornendo più potenza e usando meno carburante, quindi meno CO2, di qualunque altra automobile“. Ma questo non sembra più sufficiente. Adesso l’obiettivo è quello di sviluppare il primo motore a combustione interna ibrida al mondo con zero emissioni di carbonio: una sfida estremamente affascinante.

Anche Jean Todt, presidente della FIA, si è detto entusiasta della nuova linea. “La FIA ha ben accolto questa iniziativa della Formula 1“, ha commentato l’ex direttore generale della Scuderia Ferrari, in quanto “questa strategia è in linea con le iniziative avviate alcuni anni fa dalla FIA, con la creazione dell’Environmental Accreditation Programme e, più di recente, con la Commissione Ambiente e Sostenibilità della FIA e con le ricerche sui carburanti da gara rinnovabili“.

Hamilton campione del mondo 2019: sesto titolo mondiale

Non solo propulsori

Nel comunicato ufficiale diramato dalla Formula 1 viene evidenziato anche un altro obiettivo, altrettanto ambizioso: entro il 2025 si tenterà di rendere sostenibili tutti i weekend di gara. Questo significherà una completa eliminazione della plastica monouso e l’adozione di materiali biodegradabili, nonché una ottimizzazione del riciclo e del riutilizzo dei rifiuti.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Mario Laiosa

Studio comunicazione e sono appassionato di gialli. Sono cresciuto a pane e Formula 1, ad ogni vittoria di Michael Schumacher io e mio padre piantavamo una bandiera della Ferrari in giardino. Amo anche la Moto GP, il ciclismo e il calcio.
    Tutti gli articoli di Mario Laiosa →