Acqua alta Venezia: danni, morti e previsioni meteo oggi

Pubblicato il 13 Novembre 2019 alle 13:49
Aggiornato il: 14 Novembre 2019 alle 18:03
Autore: Daniele Sforza
Acqua alta Venezia: danni, morti e previsioni meteo oggi

Acqua alta a Venezia, con la marea che nella giornata di ieri, martedì 12 novembre 2019, ha raggiunto i 187 centimetri di altezza. Danni di entità significativa in città: si sono registrati problemi alla Basilica di San Marco e al Collegio internazionale dell’Università Ca’ Foscari, mentre anche le strutture ricettive hanno avuto i loro problemi, con l’Hotel Gritti Palace e il Metropol, danneggiati dall’incursione dell’acqua scesa a cascata. Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, che ha parlato di “disastro annunciato”, ha chiesto lo stato di calamità e nel pomeriggio di oggi, mercoledì 13 novembre 2019, sono attesi il premier Giuseppe Conte e il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli.

Acqua alta Venezia: il punto della situazione

Oltre ai danni in città ci sono stati anche dei morti: un uomo di 78 anni è infatti rimasto fulminato mentre tentava di far ripartire le elettropompe. Allagamenti nell’isola di Pellestrina, tristemente nota per la devastazione subita nell’alluvione del 1966. E proprio con quell’evento si fanno già i confronti: come ha spiegato il sindaco Brugnaro, infatti, la differenza tra il 1966 e il 2019 si conta in soli 7 centimetri. “Non possiamo essere sempre soli. Adesso serve il Mose”, ha detto.

Diversi allagamenti e centinaia di chiamate ai vigili del fuoco, scuole chiuse e altre problematiche, come un principio di incendio al Museo di Arte moderna e orientale a Ca’ Pesaro. Danni anche al Centro Maree: l’inondazione ha danneggiato le linee telefoniche rendendo irraggiungibile il servizio telefonico. Il Centro è risultato contattabile solo tramite sito web e gli appositi canali Telegram. Questa mattina erano le 8.30 quando le sirene hanno suonato di nuovo, ma la marea non ha raggiunto i 160 cm previsti dalle stime, fermandosi a 145.

Meteo novembre 2019: piogge e temperature previste

Previsioni meteo: gli ultimi aggiornamenti

Giornata di tregua quella di oggi, mercoledì 13 novembre, a Venezia e anche domani il tempo sarà abbastanza clemente: previsto sole e nubi sparse, ma solo fino al tardo pomeriggio, quando ricomincerà a piovere. Una nuova perturbazione colpirà infatti l’Italia e venerdì 15 novembre sarà un giorno nero, in cui sono previste piogge e un forte vento che sferzeranno il Settentrione e le regioni centro-occidentali.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
    Tutti gli articoli di Daniele Sforza →