No Fear: nuovo album Abramo Laye Senè, titoli canzoni e significato

Pubblicato il 26 Novembre 2019 alle 12:40 Autore: Mauro Biagi
No Fear: nuovo album Abramo Laye Senè, titoli canzoni e significato

È senegalese, ma vive a Catania Abramo Laye Senè, che ha realizzato il suo ultimo disco No Fear, distribuito dalla Three Hands Records di Bologna. Un disco ricchissimo di influenze musicali, frutto dell’incontro tra genti e culture diverse che lo rende un ottimo esempio di world music.

No Fear: le canzoni

Ci sono otto canzoni in No Fear, nuovo album di Abramo Laye Senè. Da una di esse, Diamono, è stato tratto un videoclip, mentre dal 6 Novembre è disponibile sulle piattaforme digitali, il singolo Yeppa Yeppa. Le tracce presenti sull’album sono: Family Ngwewel Diamono Yeppa Yeppa No Fear Signero Go To Live It Up Woman Mane. Ricordiamo che il disco è disponibile in formato digitale e, contattando privatamente l’artista, anche in formato CD.

Il significato del nuovo disco di Abramo Laye Senè

L’ultimo lavoro di Abramo Laye Senè è un concentrato di influenze diversissime tra loro, che risentono delle origini e della cultura del suo autore, ma che si aprono a ogni espressione musicale. Lasciamo che sia Abramo a spiegare il suo nuovo album:

“Un anno intero di sacrifici, fatti insieme a tanti amici e colleghi che mi hanno seguito in questa meravigliosa avventura, ha portato alla creazione di No Fear, un album di world music che racchiude tanti stili e generi, di varie culture, che si sono mischiati alla perfezione”.

In questo messaggio, trasmesso attraverso i suoi account social, l’artista di origini senegalesi ha anche l’occasione di ringraziare i molti artisti che gli hanno prestato il loro talento per la realizzazione del disco.

Nuovo album Robbie Williams: titoli canzoni, significato e quando esce

Un talento naturale

Abramo Laye Senè si può davvero definire un talento naturale. Infatti No Fear è solo l’ultimo atto di una carriera precocissima. A soli tre anni, attratto dal suono delle percussioni, spinge il padre Ousseynou a realizzare un tamburo su misura per lui. Fin dalla più tenera età segue il genitore, anch’egli musicista, nelle sue esibizioni. Più tardi, da teen ager, è impegnato in tour che coprono Senegal, Guinea, Mauritania e Gambia. Va alla scoperta dell’Europa quando, diciannovenne, si esibisce in tournée in Svizzera, Francia, Italia e Malta. Dal 2001 risiede a Catania, dove ha composto anche il suo ultimo No Fear e da dove si esibisce in tutta Italia. In questi anni ha assunto una padronanza assoluta di vari tipi di percussioni africane. Fra le sue molteplici collaborazioni spiccano quelle con il Alessandro Garofalo e con Mario Biondi. Abramo non ha di certo tradito le proprie origini Griot (così sono definiti, nella parte Ovest dell’Africa, i poeti incaricati di tramandare oralmente le tradizioni di loro popoli, ma che avevano anche il compito di interagire con gli stranieri e rappresentare il loro popolo) e della musica dice: “Credo fermamente che la musica sia un mezzo attraverso cui condividere il proprio bagaglio, ma anche un’occasione per fondere insieme diverse culture creando ritmi e melodie sempre nuovi e originali”.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it