Terremoto Albania: scosse, magnitudo e cos’è successo

Pubblicato il 26 Novembre 2019 alle 16:28 Autore: Guglielmo Sano
Terremoto Albania: scosse, magnitudo e cos’è successo

Terremoto Albania: proseguono le operazioni di soccorso in seguito al forte sisma che ha colpito la costa settentrionale del Paese nella notte.

Terremoto Albania: scossa avvertita anche in Italia

Un terremoto di magnitudo 6.5 (Scala Richter) ha colpito l’Albania alle ore 2 e 54, le 3 e 54 italiane, della notte di oggi martedì 26 novembre 2019. Il sisma ha avuto il proprio ipocentro a 10 chilometri di profondità ed epicentro tra le città di Shijak e Durazzo. Tuttavia, il panico si è scatenato – con la gente in preda allo spavento che si è riversata nelle strade – fino alla capitale albanese Tirana. La scossa è stato avvertita in diversi punti di Puglia, Basilicata, Campania e Abruzzo dove fortunatamente non si registrano danni a cose o persone. In mattinata, tra l’altro, la terra ha ricominciato a tremare, oltre che in Albania, anche in Bosnia, Croazia e Grecia.

Viadotto Sori a rischio crollo ma è una fake news, cos’è successo

Il bilancio delle vittime

Continua nel frattempo purtroppo a salire il bilancio delle vittime: 16 persone – una decina solo a Durazzo le altre nei pressi di Kruja e a Kurbin – al momento risultano morte a causa del sisma. Tra queste anche due bambini. Almeno 600 i feriti e altrettanti i dispersi. Proseguono le operazioni di estrazione: sono oltre 40 i cittadini finora trovati tra le macerie dei palazzi crollati.

Ecobonus conto corrente in Legge di Bilancio 2020: ecco gli sgravi

La mobilitazione dell’Italia

Il premier Conte appresa la notizia ha prontamente assicurato l’invio di aiuti da parte dell’Italia. In questo momento sono diretti verso Tirana e Durazzo materiali di stretta necessità e più di 200 uomini tra personale della Protezione Civile, Vigili del Fuoco, personale medico, tecnici cinofili e specialisti nella ricerca e nel soccorso. Il premier albanese Edi Rama ha comunicato che, oltre che dall’Italia, hanno garantito il loro sostegno molti altri Paesi tra cui Grecia, Francia, Turchia e Usa.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it