Spusu nuovo operatore virtuale in Italia da 2020: di cosa si tratta

Pubblicato il 27 Novembre 2019 alle 15:26 Autore: Ignazio Rotolo
Spusu nuovo operatore virtuale in Italia da 2020: di cosa si tratta

Spusu (Sprich und surf) è un nuovo operatore virtuale che sarà disponibile in italia a partire dal 2020, cinque anni dopo il suo rilascio a Vienna. Non si sa ancora la data ufficiale di lancio.

LEGGI ANCHE: eSIM iPhone e Android: come funzionano e quanto costano

Spusu è il nuovo Full MVNO

Spusu è un Full MVNO (Mobile Virtual Network Operator), ossia qualcosa di molto simile a un operatore di rete (siglato MNO – Mobile Network Operator). La differenza sostanziale tra i due sistemi è l’assenza dell’infrastruttura radio nella prima, per mancanza di licenza.
Il modello MVNO consente una maggiore libertà, in quanto possiede la rete di commutazione ed è quindi responsabile della totale gestione delle SIM.

Spusu – l’arrivo in Italia del nuovo operatore virtuale

Il sito web italiano è già online, nonostante manchino ancora un paio di mesi. L’attesa dei più curiosi viene così stuzzicata ancora di più. Non è ancora consultabile, l’unica novità è il probabile motto dell’azienda:  “La telefonia mobile dal cuore grande“.

Ottenuto un grande successo in Austria, i dirigenti dell’azienda puntano l’Italia, promettendo la stessa trasparenza e assistenza competente al cliente che ne hanno sancito il successo in patria. I clienti che scelgono Spusu hanno la possibilità di utilizzare i dati avanzati il mese successivo, sommandoli a quelli rigenerati dal rinnovo dell’offerta – possibilità che non si ha con gli attuali operatori mobile in Italia – garantendo comunque la massima velocità di download e upload dati. In Austria l’operatore ha un considerevole consenso grazie anche ai prezzi accessibili. In Italia dovrà però adeguare la propria offerta, visto la concorrenza nel mercato attuale: ormai con meno 10 euro al mese si possono ottenere minuti illimitati e fino a 50 GB di traffico dati.

Per la diffusione in Italia si è scelta la joint venture formata dall’unione di Wind e Tre, vista anche la lunga partership tra Spusu e Drei (rete 3 austriaca).

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Ignazio Rotolo

Sono uno studente di Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni. Scrittura e cinema nascono come passioni che spero mi portino da qualche parte in futuro. Se sono qui è anche per questo. “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.
    Tutti gli articoli di Ignazio Rotolo →