Genoa-Torino: probabili formazioni, pronostico e quote

Pubblicato il 28 Novembre 2019 alle 15:18 Autore: Matteo Andrea Fabbricatore
Genoa-Torino: probabili formazioni, pronostico e quote

Genoa-Torino è il secondo anticipo della 14esima giornata di Serie A: fischio d’inizio previsto per sabato 30 novembre alle ore 18.00, stadio Luigi Ferraris di Genova.

Con l’arrivo di Thiago Motta, il Genoa avrebbe dovuto ricominciare la risalita verso le zone tranquille della classifica, ma sono stati fatti passi in avanti solo dal punto di vista del gioco, meno sotto quello dei risultati. Il Grifone ha vinto soltanto una partita nelle ultime cinque, pareggiandone due e perdendone altrettante. Il terzultimo posto fa paura e ancor di più il ricordo della passata, quasi tragica, stagione: serve una svolta.

Dall’altra parte non se la passa molto meglio il Torino. I granata vivono il peggior momento dall’inizio della gestione Mazzarri: soltanto una vittoria nelle ultime otto gare, numeri impietosi che fotografano benissimo l’involuzione di una squadra che, appena l’anno scorso, lottava costantemente per un posto in Europa League.

Il pronostico e le quote del match

Entrambe le squadre fanno molta fatica a trovare la via del gol. Appena 15 segnati in 13 partite per tutte e due le compagini, difficile quindi aspettarsi un match ricco di reti.

Molto equilibrio anche nelle quote: quota a vincere di 2,50 per i padroni di casa, mentre il Torino è dato a 1,75, quindi leggermente favorito rispetto agli avversari. Pareggio quotato a 2,95.

Le probabili formazioni di Genoa-Torino

L’unico assente nel Genoa è Kouamé, stagione finita per lui. Nessun dubbio in difesa per Thiago Motta, che schiererà Criscito e Ghiglione sulle fasce con Zapata e Romero centrali. A centrocampo va verso la conferma Sturaro, a cui si aggiunge il ritorno dal primo minuto di Schone. Davanti Cassata e Agudelo dovrebbero accompagnare la prima punta Pinamonti.

Mazzarri opta per non cambiare troppo rispetto alla squadra che ha perso malamente contro l’Inter: Izzo, N’Koulou e Bremer formeranno il terzetto difensivo, Ansaldi e De Silvestri sulle fasce. A centrocampo Rincon sarà il perno centrale con Baselli e Meité ai suoi fianchi. Davanti l’unico ballottaggio riguarda quello tra Verdi e Berenguer; Belotti, uscito per infortunio nell’ultimo turno, ha recuperato al 100%.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Matteo Andrea Fabbricatore

Studente universitario, con la grande passione della scrittura e del calcio, in tutte le sue sfaccettature. Il mio sogno? Quello di riuscire a trasmettere agli altri la mia stessa passione
    Tutti gli articoli di Matteo Andrea Fabbricatore →