Mostra Roads of Arabia: pezzi in esposizione e dove si trova

Pubblicato il 29 Novembre 2019 alle 17:20 Autore: Daniele Incandela
Mostra Roads of Arabia: pezzi in esposizione e dove si trova

Nella giornata di ieri, giovedì 28 novembre 2019, in quel di Roma ha preso avvio la mostra Roads of Arabia. Archaelogical Treasures of Saudi Arabia, con il chiaro intento – pur quanto complesso sia – di rievocare e di narrare ciò che è stata la lunga ma intensa maturazione ed evoluzione del territorio araba.

LEGGI ANCHE: Premio De André “Parlare Musica” 2019: nomi semifinalisti e programma

Mostra Roads of Arabia, i dettagli dell’evento. Le opere

Come molto spesso accade per numerose esposizioni artistiche, anche la mostra Roads of Arabia terrà aperte le sue porte d’ingresso in quel di Roma per un’ampia porzione di tempo, esattamente fino a domenica 1 marzo 2020, tempo che consentirà a chiunque volesse parteciparvi di aver più di tre mesi per poterlo fare. A offrire alloggio a questa nuova esposizione è lo storico Museo Nazionale Romano diretto da Daniela Porro, struttura che trova posto in via Enrico De Nicola n° 78. Alessandra Capodiferro e Mohammed A. Alahmari si occuperanno invece della cura e direzione dell’esposizione.

La mostra, inoltre, a meno di particolari cambiamenti, al di là della chiusura settimanale fissata per ogni lunedì dovrebbe rimanere aperta al pubblico per tutti i restanti giorni in programma, giorni di festività inclusi. L’apertura ai locali è invece predisposta a partire dalle ore 09:00, mentre la chiusura è preventivata per le ore 19:30. Aperture speciali sono infine programmate per tutti i venerdì e i sabato compresi tra il 29 novembre e il 28 dicembre 2019, giorni in cui la mostra si terrà aperta anche dalle ore 20:00 alle ore 23:00.

Per quanto riguarda le opere presenti, sono ben 450 gli artefatti dei quali è possibile ammirare l’estrema bellezza di un tempo ormai lontano e perduto. Tra i vari pezzi della mostra Roads of Arabia, ognuno dei quali accuratamente disposto in apposite teche, è possibile trovare una grande varietà: da statue, stele e maschere, passando per collane, gioielli, frammenti di pittura e molto altro ancora, l’immersione nella lunga storia del paese arabo è garantita.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Incandela

Nato a Palermo il 5 giugno del 1998. Studente di Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni presso l'università di Palermo. Grande appassionato di sport, e in particolar modo del gioco del calcio e del mondo del pro wrestling.
    Tutti gli articoli di Daniele Incandela →