Sebastian De Souza: biografia, carriera e vita privata. Chi è né I Medici 3

Pubblicato il 3 Dicembre 2019 alle 12:40 Autore: Daniele Scotti
Sebastian De Souza: biografia, carriera e vita privata. Chi è né I Medici 3

Nella serie “I Medici – Nel nome della famiglia“, in onda a partire da Lunedi 2 Dicembre su Rai1, Sebastian De Souza veste i panni di un giovane Sandro Botticelli.

Sebastian De Souza: vita privata e carriera dell’attore inglese

Sebastian De Souza è un attore e sceneggiatore inglese nato a Oxford il 19 Aprile 1993. Sebastian si appassiona al teatro e alla recitazione sin da piccolo, questa passione lo porterà a frequentare le scuole di Brockhurst e Marlston House e la St Edward’s School ad Oxford. Grazie a questi studi ottiene i primi ruoli nelle produzioni Sogno di una notte di mezza estateGrandi speranze e Enrico V. Il debutto in televisione per Sebastian De Souza risale all’età di 17 anni quando ottiene una parte nella serie Skins. Il successo per l’attore arriva grazie alla serie, del regista Neil Jordan, I Borgia dove interpreta Alfonso d’Aragona. Nel 2016 viene distribuita la pellicola Kids in Love, una commedia con Alma Jodorowsky Cara Delevingne. Questo film rappresenta per De Souza il debutto come sceneggiatore.
Nella terza stagione della serie I medici Sebastian veste i panni del grande pittore rinascimentale Sandro Botticelli.

I Medici 3: curiosità e personaggi storici della serie tv

Chi è Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi?

Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi (1445-1510) meglio noto come Sandro Botticelli è stato uno dei più grandi pittori italiani del Rinascimento. Imparò il mestiere presso la bottega di Filippo Lippi a Prato e successivamente si spostò a Firenze presso la corte dei Medici. Tra le opere più importanti del Botticelli troviamo: la Nascita di Venere, Madonna col bambino e due angeli, L’adorazione dei Magi, La Primavera.
Botticelli morì nel 1510 in solitudine e in povertà. Le sue opere finirono nel dimenticatoio per più di tre secoli, per poi venire rivalorizzati a partire dall’Ottocento.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it