Prix Italia 2019: candidati, regolamento e giuria. Dove vederlo in tv

Pubblicato il 20 Settembre 2019 alle 12:50
Aggiornato il: 21 Settembre 2019 alle 18:14
Autore: Maria Alfonsina Iemmino Pellegrino
Prix Italia 2019: candidati, regolamento e giuria. Dove vederlo in tv

Il Prix Italia è un Concorso Internazionale organizzato dall’omonima associazione, nata a Capri nel 1948, dedicato a programmi radiofonici e televisivi.

Celebrare la diversità nel mondo dei media digitali è il tema intorno al quale è stato organizzato l’evento di quest’anno, il quale si terrà a Roma dal 23 al 28 settembre 2019. La cerimonia finale, durante la quale saranno assegnati i premi e le onorificenza, sarà celebrata il 27 settembre.

Imma Tataranni – Sostituto procuratore: trama, cast e quando inizia

Prix Italia 2019: regolamento, premi e candidature. I docu-film di Rai Cultura e Rai 5

Anche quest’anno assisteremo all’assegnazione del Premio Speciale da parte del Presidente della Repubblica Italiana. La giuria, in tal caso, premierà un programma, radiofonico o televisivo, che si sarà particolarmente distinto fra gli altri per linguaggio e valore artistico dimostrato.

Il Prix Italia 2019 accoglierà, anche questa volta, programmi e documentari realizzati in ogni parte del mondo.

Rai 1, Rai Cultura e Rai 5 concorreranno con docu-film, documentari, serie tv e programmi speciali dedicati ad importanti eventi storico-culturali. Rai Cultura, in particolare, sarà in gara con Scala- Rai, Il futuro della tradizione, un documentario inserito nella sezione Performing Arts. Poi ancora Il sogno del podio e infine 1919, Fiume città di vita. Un viaggio dunque alla scoperta dell’Italia; una Nazione sconvolta dalla fine della Prima Guerra Mondiale e per nulla pronta ad affrontare un conflitto che sarebbe stato ancor più sanguinoso.

Prix Italia 2019: programma e tema dell’evento. La nuova frontiera del Web

Radio, Televisione e Web si inseriscono in un mondo nuovo, digitalizzato, ricco di contenuti interattivi e influenzati dall’ormai ben noto prosumerismo. Termine ampiamente usato in Sociologia dei Media, il neologismo indica la nuova figura del fruitore di contenuti multimediali che si fa egli stesso produttore, interagendo con gli altri utenti del web e con i creatori dell’opera stessa.

La convergenza dei media ha aperto dunque le porte ad un universo nuovo, fatto web serie, web radio e programmi televisivi rivoluzionati, che uniscono l’intero globo. Questo il tema fondante del Prix Italia 2019.

Maria Iemmino Pellegrino

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Maria Alfonsina Iemmino Pellegrino

Laureanda in Scienze della Comunicazione presso l'Università Degli Studi di Salerno, Classe 1996. Lavoro come redattrice per Termometropolitico.it dal 2017. In redazione ho trovato terreno fertile per coltivare il mio immenso amore per la scrittura. Parole chiave: informare, trasmettere, creare.
Tutti gli articoli di Maria Alfonsina Iemmino Pellegrino →