Dybala si riprende la Juve dopo la mancata separazione estiva

Pubblicato il 23 Ottobre 2019 alle 18:58 Autore: Daniele Schillaci
Dybala si riprende la Juve dopo la mancata separazione estiva

Dopo tutte le voci di mercato succedutesi durante la sessione di mercato estiva sull’addio di Paulo Dybala, l’argentino, tra lo scetticismo generale, è infine rimasto a Torino. Ad oggi la Joya sta diventando fondamentale per il tecnico Maurizio Sarri; infatti, in occasione dell’ultima giornata di Champions giocata, ha trascinato la Juventus alla vittoria contro il Lokomotiv Mosca realizzando una doppietta decisiva, sia per il primato in classifica al pari dell’Atletico Madrid, sia per un’iniezione personale di fiducia.

LEGGI ANCHE: Sam Bennett ancora diviso tra Deceuninck Quick-Step e Bora Hansgrohe

Tutte le voci di mercato su Dybala

L’estate del classe ’93 non è stata facile. L’attaccante, infatti, è stato molto vicino all’addio alla Juventus. Il club bianconero lo ha offerto al Manchester United in cambio di Romelu Lukaku, ma il sudamericano si è opposto con tutte le sue forze al trasferimento in Premier League. Dybala aveva già le idee chiare, voleva e vuole tutt’ora giocarsi le sue chance con Sarri. Su di lui ci sono, anche per le prossime finestre di mercato, alcuni dei più importanti club europei, come Tottenham, Manchester United e Paris Saint Germain, i quali sarebbero disposti a mettere sul piatto cifre molto alta per garantirsi le prestazioni del numero dieci della Juventus.

I numeri dell’argentino con Sarri

La nuova vita di Dybala con Sarri è cominciata in ritardo. Dopo le prime tre partite di panchina, il numero 10 della Juventus ha mostrato di potersi adattare benissimo al nuovo modo di giocare del tecnico, fornendo grandi prestazioni. Per adesso il sogno di tutti i tifosi di poterlo vedere in un possibile tridente con Cristiano Ronaldo e Higuain è ancora lontano, però il nuovo tecnico sta lavorando in questa direzione. Con le due reti di ieri sera, Paulo Dybala è diventato il quarto marcatore della storia della Juventus in Champions League con 13 reti, subito dopo Filippo Inzaghi, David Trezeguet e Alessandro Del Piero.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Daniele Schillaci

Nato a Palermo il 3 settembre del 1997. Studia all'universita di Palermo Scienze delle comunicazioni per i media digitali.
    Tutti gli articoli di Daniele Schillaci →