Marc Marquez e una stagione (quasi) perfetta

Pubblicato il 17 Novembre 2019 alle 16:36
Aggiornato il: 18 Novembre 2019 alle 18:50
Autore: Lorenzo Annis
Marc Marquez e una stagione (quasi) perfetta

Con il classico GP di Valencia, anche la stagione 2019 di MotoGP è giunta al termine. La vittoria sul tracciato spagnolo è andata a Marc Marquez, che nonostante abbia vinto già da diverse settimane il suo sesto titolo nella classe regina, non ha mai abbassato il ritmo consentendo al suo team di portare a casa anche il titolo costruttori.

I numeri del 2019 di Marc Marquez

Il pilota della Honda ha chiuso al meglio un’annata che lo ha visto dominatore più che mai. Nelle diciannove gare del calendario, Marquez ha conquistato dodici successi, sei secondi posti e un solo ritiro, a cui vanno aggiunte anche nove pole position. In totale il bottino è stato di 420 punti, con il secondo in classifica – Andrea Dovizioso – fermo a quota 269 e il terzo a 211, ovvero il connazionale Maverick Viñales.

Insomma, anche quest’anno si sono dovuti arrendere tutti quanti allo strapotere del classe ’93, che mai prima aveva saputo totalizzare numeri simili. Tranne in parte nel 2014, quando le vittorie a fine anno furono tredici su diciannove, dieci nei primi dieci gran premi.

Il campione del mondo a fine gara è apparso ovviamente molto soddisfatto di questo weekend conclusivo e più in generale della stagione:

È stata una stagione perfetta, un anno incredibile. La Honda lo meritava, ha fatto un lavoro strepitoso e sono molto felice. È stato un weekend difficile ma abbiamo lavorato sodo. C’era solo un obiettivo, cercare di vincere la gara. Tutto il team lo meritava per quanto fatto“.

Ma probabilmente Marquez ha trovato pane per i suoi denti per il futuro: il giovane Fabio Quartararo ha dato prova più volte di poter provare a competere con il corridore catalano, seppur persistano grosse differenze di moto tra i due. E intanto, dopo il ritiro di Jorge Lorenzo, l’anno prossimo il compagno di team alla Honda potrebbe essere il fratello Alex, campione del mondo in carica della Moto 2 e ora pronto al salto definitivo in MotoGP, nonostante avesse scelto in primo luogo di restare nella classe intermedia per maturare ancor più esperienza.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Autore: Lorenzo Annis

Nato in Sardegna il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive. E-mail: lorenzolaurens37@gmail.com
Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →