Sciopero 29 novembre 2019: fasce orarie e mezzi pubblici a rischio

Pubblicato il 25 Novembre 2019 alle 15:05
Aggiornato il: 27 Novembre 2019 alle 08:15
Autore: Guglielmo Sano
Sciopero 29 novembre 2019: fasce orarie e mezzi pubblici a rischio

Sciopero 29 novembre 2019: previsto un “venerdì nero” sul fronte trasporti ma si attendono anche disagi per quanto riguarda uffici pubblici e scuole.

Lo sciopero generale di venerdì prossimo, 29 novembre 2019, è stato indetto dall’Unione Sindacale di Base per protestare contro la gestione del caso Ilva-Arcelor Mittal. La mobilitazione coinvolgerà il trasporto pubblico locale e i treni. Tuttavia, parteciperanno alla mobilitazione anche altre categorie di lavoratori, sia nel pubblico che nel privato. Per esempio, i disagi potrebbero allargarsi alle scuole di ogni ordine e grado, per via dell’adesione allo sciopero del Sisa: Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente.

Sciopero 29 novembre: gli orari variano da città a città

Come per ogni evento di questo tipo, relativamente al comparto del trasporto pubblico, gli orari della protesta variano da città a città. Tra l’altro, a Milano è previsto anche un altro sciopero di 24 ore dei lavoratori del gruppo Atm anche per il giorno precedente. Dunque, la mobilitazione del 28 novembre si svolgerà tra le 8 e 45 e le 15 e poi dalle 18 fino al termine del servizio, mentre per il 29 novembre la protesta del personale viaggiante e di superficie della metro menighina dovrebbe durare ininterrottamente per tutta la giornata.

Chico Forti: inchiesta sull’ergastolo Usa, i punti oscuri

I lavoratori di Ferrovie dello Stato, invece, sciopereranno dalla mezzanotte fino alle 21 di venerdì 29 novembre. Stessa cosa quelli di Trenord; d’altra parte l’azienda precisa che saranno in vigore le fasce orarie di garanzia: dalle 6 alle 9, dalle 18 alle 21.

Agenzia delle Entrate, Inps e Aci: malware nei sistemi, sgominata banda

Sempre giorno 29 novembre, i lavoratori dell’Anm di ∫incroceranno le braccia per 4 ore, dalle 11 e 30 alle 15 e 30: i disagi dovrebbero concentrarsi solo sulla linea 1 della metro. A Bologna, i lavoratori Tper si fermeranno tra le 8 e 30 e le 16 e 30 e poi dalle 19 e 30 fino al termine del servizio. Previsti ritardi, variazioni e cancellazioni anche per quanto riguarda i trasporti a Bari e Trieste mentre, almeno per il momento, non è prevista l’adesione allo sciopero di venerdì prossimo dei dipendenti delle romane Atac e Tpl.

SEGUI IL TERMOMETRO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it